Susanna Messaggio contro Malena, l’accusa choc: “Non puoi fare sesso con chiunque, vai da uno psichiatra”

ROMA – È uno scontro tra morali differenti quello che va in onda alla Gabbia Open, il programma di La7 condotto da Gianluigi Paragone. Da un lato Malena, la pornodiva musa di Rocco Siffredi ed ex naufraga dell’Isola dei Famosi. Dall’altra Susanna Messaggio, storica showgirl di Canale 5.

41663081 (1)Come riporta il sito Dagospia, nel corso della puntata dedicata alla pornografia, l’ex valletta di Mike Bongiorno va all’attacco di Malena: “Una donna vera non fa film hard, il sesso non puoi farlo con chiunque, fossi in te andrei da uno psichiatra”.
Non è tutto. Messaggio rincara la dose: “Questa ragazza ha problemi di anaffettività, io non sono una bacchettona…”.
E Malena ribatte: “Perché gli uomini come Rocco che fanno pornografia sono considerati eroi nazionali e le donne non possono farla?”.

Susanna Messaggio contro Malena, l’accusa choc: “Non puoi fare sesso con chiunque, vai da uno psichiatra”ultima modifica: 2017-06-25T01:57:28+00:00da acristina30
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Susanna Messaggio contro Malena, l’accusa choc: “Non puoi fare sesso con chiunque, vai da uno psichiatra”

  1. Malena non ha torto…quando sostiene che Rocco Siffredi è visto come un eroe nazionale visto il suo lavoro ed il suo organo riproduttivo…mentre lei od una donna sono malviste dalla ns. cosiddetta società perbenistica in quanto hanno scelto come profesione la porno diva. Nel mio piccolo ed in funzione del mio essere un comune cittadino non considero così eroico l’italico Rocco Siffredi…nè, anche se qualcuno non ci crederà, non lo invidio nemmeno per il lavoro che svolge…anche perchè non me lo potrei nemmeno permettere. Non giudico tuttavia la scelta di Malena…il denaro nel porno è facile da guadagnare…e ci sono donne che si “prostituiscono” istituzionalmente per molto meno e/o per molti meno vantaggi…e non parlo necessariamente di prostituzione praticata come lavoro.
    Cosa dire…ognuno faccia come crede….si riproduca o si diletti come meglio crede e con chi meglio crede…la cosa importante è non giudicare senza conoscere. Certo…è difficile che un ambizioso leader politico od un principe ereditario concentrino le proprie intenzioni matrimoniali su una consorte con trascorsi ludici così trasparenti e di dominio pubblico…però…anche queste donne meritano il totale rispetto da parte della comunità in cui decidono di vivere.

Lascia un commento