Sesso con sconosciuto sul volo Ryanair, lei: “Ecco cosa è successo”

Le immagini di una donna che fa sesso con uno sconosciuto sul volo Ryanair da Manchester a Ibiza hanno fatto il giro del web, ma il giorno arriva la versione della protagonista.

Sesso-con-sconosciuto-sul-volo-Ryanair-lei-Ecco-cosa-è-successo_14120618

Tracey Bolton, proprietaria di una caffetteria, spiega che si trattava di una lapdance e nega di aver consumato un rapporto sessuale con il passeggero.
“Tutto è iniziato perché ero ubriaca, ma non avrei mai pensato che il mio balletto sexy facesse il giro del mondo. Ho pianto quando l’ho visto; sono così mbarazzata”, ha raccontato alla stampa britannica.
Qualche testimone però racconta che il passeggero urlava: “Qualcuno ha un preservativo?”

Selena Gomez: “Depressa, ansiosa, attacchi di panico. Mi ha salvato la rehab”

“La mia autostima era sotto i tacchi. Ero depressa, ansiosa. Ho cominciato ad avere attacchi di panico prima di salire sul palco o subito dopo il concerto. Praticamente mi sembrava di non essere abbastanza brava”.

selena-gomez-8

Selena Gomez racconta un grande momento di crisi che è riuscita a superare: “Pensavo di non poter dare più nulla ai miei fan, e loro se ne sarebbero accorti, cosa che, ora lo capisco, era tutta nella mia testa – ha fatto sapere a “Vanity Fair” – Ero così abituata a cantare per i ragazzini. Ai concerti riuscivo a far alzare a tutti il mignolo e promettere che non avrebbero permesso mai a nessuno di farli sentire inferiori. Ma all’improvviso li vedevo fumare e bere, ragazzi di venti, trent’anni, e li guardavo negli occhi e non sapevo più cosa fare. Non potevo dire: “Alzate il mignolo e giurate a voi stessi che siete belli!”.
Non funziona così e lo so perché devo affrontare la stessa merda che affrontano loro. Quello che avrei voluto dire veramente è che la vita è così difficile e che a volte si vuole soltanto scappare. Ma non riuscivo a capire me stessa, quindi avevo la sensazione di non avere nessun consiglio da dare. E così forse credevo che tutti là davanti a me stessero pensando: questa è soltanto una perdita di tempo”.
Nel 2016 poi la rehab, con un volo per il Tennessee, senza cellulare e insieme a un gruppetto di altre giovani donne per iniziare un programma che includeva terapia individuale e di gruppo, oltre all’ippoterapia. «Non ha idea di come sia stato bello stare con sei ragazze, persone reali che se ne fregavano di chi fossi, gente che lottava per la propria vita. È stata una delle cose migliori che abbia mai fatto”.
Infine la liberazione: “Tutti volevano disperatamente che fossi autentica, e quando finalmente è successo è stata una liberazione. Non sono diversa da come mi mostro là fuori. Sono stata molto vulnerabile con i miei fan e a volte dico cose di cui mi pento. Ma devo essere sincera con loro. Sento che è una parte fondamentale di quello che sono adesso”.

Carnevale, il volo dell’aquila di Melissa Satta. In 50mila in Piazza San Marco

Anche quest’anno l’aquila ha spiccato il volo dal Campanile di San Marco, al termine dei 12 rintocchi della “marangona”: a vestirne i panni, Melissa Satta, con un abito sui toni del blu, ideato da Nicola Formichetti per Diesel, e realizzato dall’atelier Pietro Longhi di Francesco Briggi.

melissa4_26155829

Tra gli applausi del pubblico, la showgirl italiana è stata accolta sul palco di San Marco dal sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, assieme agli organizzatori del Carnevale. «Mi sembra che il Carnevale quest’anno stia funzionando bene – ha commentato il sindaco al termine della manifestazione – in particolare l’esposizione delle nostre eccellenze artigiane. Credo che mettendo la città vera all’interno del Carnevale si dia senso alle sue tradizioni e trasmetta i suoi valori culturali. Il Carnevale – ha continuato il primo cittadino – non è solo un fattore economico, ma è partecipazione. Per questo abbiamo voluto puntare su una programmazione diffusa, che va da Marghera a Mestre, da Murano a Zelarino e Campalto. Finora ho visto ovunque moltissima gente con tanta voglia di divertirsi: famiglie, bambini, giovani. Questa è indubbiamente una grande soddisfazione. Per quanto riguarda lo stress per il centro storico – ha concluso il sindaco Brugnaro – sicuramente in alcune calli c’è stato, ma è inevitabile che nei giorni ‘grassi’ ci sia più pressione. Si tratta di una manifestazione importante che ho cercato però di rendere più sicura possibile insieme al prefetto. A piccoli passi stiamo cercando di migliorare la vita di chi ci vive, malgrado il pienone. Certo è che dobbiamo muoverci con molta delicatezza, perché a richiederlo è la delicatezza della città».
La Centrale operativa della Polizia municipale di Venezia, sulla base delle rilevazioni delle ore 12.30, stima in circa 80mila le persone che hanno partecipato complessivamente agli appuntamenti della domenica del Carnevale 2017, di cui 50mila radunate in piazza San Marco.
A differenza degli altri anni, si è registrato un arrivo in ritardo, che ha portato al riempimento della piazza tra le 11.30 e le 12, in concomitanza dello spettacolo principale, il Volo dell’Aquila. Il cospicuo afflusso di pubblico ha portato la polizia municipale a regolare il traffico pedonale con alcune deviazioni lungo le Mercerie e al Ponte del Lovo, a partire dalle ore 11.15.

“Costretta a scendere dall’aereo per la scollatura, mi hanno chiesto se ero ubriaca”

Cacciata dall’aereo Brenda della Spirit Airlines a causa della scollatura vertiginosa: è la storia di Brenda, cameriera di 21 anni, in volo da New Orleans a Fort Lauderdale, in Florida.

brenda-aereo-scollatura_08132110

La ragazza ha raccontato al programma tv “Inside Edition” che un assistente di volo le ha chiesto di coprirsi: “Ha detto che il mio corpo era troppo esposto… Sono sicura che se avessi avuto un seno meno prosperoso, non mi avrebbero chiesto di coprirmi”. “Cercavano una scusa per farmi scendere e dare il mio posto a qualcun altro. Mi hanno chiesto persino se fossi ubriaca”, ha aggiunto sconvolta. La compagnia aerea ha replicato in un comunicato sottolineando che l’abbigliamento di Brenda non ha influito sul comportamento dell’assistente di volo: “È stata fatta scendere perché era ubriaca e gli altri passeggeri si lamentavano del suo comportamento”.

Beatrice Borromeo e Pierre Casiraghi, cicogna in volo

A meno di un anno dalle nozze principesche con Pierre Casiraghi, Beatrice Borromeo è in dolce attesa. La giornalista e il principe sono a settimo cielo, anche se ancora non hanno ufficializzato la lieta novella. A Riva del Garda dove lui partecipa a una regata, lei lo accoglie tra abbracci e baci e l’emozione della coppia è palpabile, come dimostrano le foto del settimanale Chi.

C_2_articolo_3011928_upiImagepp

Tshirt e jeans skinny la bella Beatrice corre incontro al marito appena sceso dall’imbarcazione. Si scambiano abbracci e baci e lui viene pizzicato mente stringe tra le mani il fondoschiena della Borromeo. Il dolce segreto non è ancora stato confermato dalla coppia che preferisce aspettare scaramanticamente i primi tre mesi prima di dare l’ufficialità, ma i volti emozionati della giovane coppia sembrano parlare chiaro. Si stringono e si sussurrano con complicità e gioia e i bene informati dicono che sono al settimo cielo da quando hanno saputo della cicogna in volo. Beatrice e Pierre sono diventati ancora zii pochi giorni fa: Marta Ferri, moglie di Carlo Ludovico Borromeo, fratello della giornalista, ha dato alla luce la sua secondogenita, Alma.

Bobo Vieri contro Alitalia: “Assurdo che non ci sia un volo diretto Milano-Miami”. E la compagnia risponde

Sta suscitando non poche polemiche l’ultima foto pubblicata sul profilo Instagram ufficiale dell’ex attaccante della Nazionale e della Juventus, Christian Vieri.  Il buon Bobo si scaglia contro l’Alitalia: il motivo?

bobo-vieri-protesta

L’ex calciatore se la prende con la compagnia aerea di bandiera nazionale per la mancanza di un volo diretto che colleghi Milano a Miami.  “E’ Assurdo Che non ci sia un volo Diretto MILANO -MIAMI con Alitalia… MAH……………………… Vorremmo sapere chi ha deciso una Cosa Del genere???!!!”, scrive Vieri su Instagram.  Moltissimi utenti stanno commentando in modo ironico e la foto è diventata velocemente virale. Ed è arrivata anche la risposta proprio di Alitalia che scrive: “Ciao Bobo, grazie per seguirci con tanta attenzione. Purtroppo sono molte le ragioni che regolano il network delle rotte, tra cui anche la profittabilità e la redditività. Continua a seguirci…”


Fedez, follie d’amore per la dj TigerLily: 25 ore di volo per vederla

Fedez innamorato? Il cantante italiano ha messo in atto un corteggiamento social per conquistare la dj TigerLily. A parte un incontro a marzo dei due non si era saputo più molto, ma di recente il rapper  ha cinguettato a tutti che stava volando dall’altra parte del mondo per raggiungere la dj australiana dagli inconfondibili capelli turchini. “25 ore di volo…meglio berci sopra!

fedez_flirt_dj_tigerlily_645

Sto arrivando #FedericoPiccoloRomanticoneLaProssimaFidanzataInTibet”, ha twittato autoironico il rapper. Dopo ben due giorni di viaggio e jetleg è poi arrivato un altro post che testimoniava l’arrivo dall’agognata nuova fiamma: una foto con Fedez che ‘stampa’ un bacio sulla faccia della ragazza, in apparenza anche un po’ spiazzata dall’irruenza del rapper.