“Tolsi la sua mano dal mio seno, disse che ero una p… che meritava di essere stuprata”

Ha solo 18 anni, ma come tante ragazze può dire di essere stata vittima di tante molestie sessuali e ha deciso di usare l’arte contro l’ignoranza e il maschilismo. La giovane artista Florence Given, più nota come Floss, sta diventando sempre più famosa grazie alle sue opere, alcuni schizzi che denunciano il comportamento di certi uomini e l’indifferenza di una società che sembra sempre più propensa a colpevolizzare le vittime.

florence_27130814

I suoi racconti di vita vissuta, d’altronde, lo testimoniano. A 14 anni, dopo aver conosciuto un ragazzo di due anni più grande ad una festa, aveva deciso di baciarlo. All’improvviso, l’adolescente le ha afferrato il seno e Florence aveva deciso di allontanare la mano del ragazzo, scatenando però la sua ira: «Mi disse che ero una p… frigida e che meritavo di essere stuprata». Quello, però, non fu l’unico caso. Pochi mesi fa, ad esempio, mentre si trovava in fila per entare in discoteca, la bella Florence era stata avvistata dai buttafuori, che con altri ragazzi avevano iniziato a infastidirla con frasi e battute sconce sul suo seno. Quando aveva raccontato la vicenda a casa, i genitori e il fratello la attaccarono così: «Ma tu indossavi ancora QUEL vestito aderente? Te la sei cercata».
Già, proprio quella frase, tipica di chi colpevolizza le vittime. Pronunciata da chi avrebbe dovuto difenderla a spada tratta e invece ha dimostrato di essere prigioniero di una concezione maschilista della società. Per questo motivo Floss ha deciso di realizzare ed esporre in una mostra le sue vignette, che spiegano meglio di tanti discorsi il punto di vista delle ragazze che non solo vengono molestate, ma non hanno neanche la possibilità di difendersi e avere giustizia.
Qualcosa, però, è cambiato, come racconta la giovane artista al Mirror: «Dopo aver visto i miei lavori ora anche la mia famiglia mi supporta. Non è facile, sul web ricevo sempre messaggi di uomini che dicono che sono “p… come tutte le femministe” e che “merito di essere stuprata perché “le donne appartengono agli uomini e gli uomini possono fare il c…o che vogliono”».

La rinascita di Giulia Salemi, a Venezia 74

L’hanno scorso è stata sommersa dalle critiche dopo il famoso red carpet al Festival del Cinema di Venezia. Dopo l’abito Matteo Manzini dai colori sgargianti e dagli spacchi generosi che non lasciavano nulla all’immaginazione Giulia Salemi è stata ribattezzata come la “smutandata”. E pazienza se quest’anno l’hanno copiata tutti: attrici, showgirl, troniste e chi più ne ha più ne metta.

C_2_box_42244_upiFoto1F-1

Giulia Salemi però ha spiazzato tutti: è tornata sul “luogo del delitto” con un abito nero, casto, elegante, a sirena, di Chiara Boni. Il confronto fotografico tra i due outfit è spiazzante. Giulia ha fatto pace con le critiche e segnato il suo rilancio.
Come è stato tornare a Venezia? “E’ stato terribile e allo stesso tempo una grande fonte di emozione. Sapevo che dopo l’anno scorso non potevo permettermi di sbagliare anche perché ho lavorato tutto l’anno per dimostrare che Giulia Salemi non è solo un vestito. Ero molto agitata, avevo tanta paura”.
Ti hanno fatto male le critiche? “E’ umiliante sentire critiche e commenti negativi. Quelle cattive mi hanno fatto male. Se sono costruttive le apprezzo, quando sono gratuite mi arrabbio”.
Come hai scelto l’abito? “Il mio outifit è stato scelto con tutto il mio staff. La stylist Rebecca Baglini e l’hair stylist Roberto Farruggia e il mio nuovo ufficio stampa Betty Soldati. Non mi sono vestita così perché avevo paura. Mi andava di mettere qualcosa che mi facesse sentire una sirenetta, un vestito che valorizzasse le curve. E Chiara Boni è stata la scelta giusta, me ne sono innamorata subito. Semplicemente non avevo voglia di scoprire le gambe”.
Come sei cambiata in questo anno? “Sono maturata tantissimo e spero di avere sempre più la possibilità di dimostrare chi sono, voglio crescere, voglio imparare, mi piacerebbe fare una esperienza all’estero, fare un corso di recitazione”.
Cosa ti aspetta adesso? “Riparto con la tv, da Sbandati a Ridiculousness, mi sento molto fortunata perché riesco ad esprimermi al meglio. Con il mio lato comico. Mi emoziona e mi fa capire che sono sulla strada giusta”.
Viaggi spesso, cosa c’è nella tua valigia? “Non possono mancare i trucchi, sono malata di make up. Senza l’illuminante non posso vivere”.
Cos’altro non può mancare nel tuo guardaroba? “La biancheria intima, che amo alla follia. Se dormo da sola metto una t-shirt oversize, se dormo con un ragazzo una vestaglia di seta: per ora solo grandi t-shirt per Giulia Salemi!”.

GF Vip: modella sconosciuta, vestito stranoto

“Due modelle entreranno a sorpresa nella casa”, era stato profetizzato prima della puntata di lunedi per creare aspettativa. Ma chi sperava in Irina Shayk non è stato accontentato: Ivana e Carla si sono rivelate due sconosciute e si sono ritrovate subito in nomination. Hanno una settimana di tempo per farsi conoscere e convincere il pubblico a non votarle: ci riusciranno?

C_2_box_42145_upiFoto1F (1)

Ivana Mrázová con la sua presenza a Sanremo nel 2012 non ha lasciato il segno nella memoria degli italiani. Di Carla Cruz, modella di piedi, non possiamo dire molto, se non svelare un particolare relativo al look che probabilmente lei stessa ignorava: il vestito Elisabetta Franchi indossato durante la prima puntata l’avevamo visto addosso a molte altre vip.
Il turchese metallizzato e la scollatura asimmetrica erano stati scelti da Simona Ventura addirittura per la prima puntata di Selfie, a novembre dello scorso anno. Lo troviamo anche tra le foto social dell’ex tronista Sonia Lorenzini. Stesso modello ma celeste per Dayane Mello, con spacco inguinale e trasparenze sul seno durante la Fashion Week. Infine, persino Aida Yespica ha avuto occasione di indossarlo, in versione blu cobalto. In pratica, la fama del vestito supera quella di Carla Cruz. E l’effetto deja vu non è il massimo per un esordio…

Daniela Santanchè hot su Instagram: il vestito è trasparente

santanche-daniela_15155605Daniela Santanchè si mostra ai suoi followers con indosso un vestito trasparente. Su Instagram ha pubblicato una foto accompagnata dalla didascalia  “Si sale in macchina e si parte”. L’attenzione cade sulla trasparenza del vestito, che “svela” la biancheria intima. 

Anna Tatangelo hot in diretta tv, il décolleté birichino straborda dal vestito

Anna Tatangelo continua a stupire i fan con gli outfit indossati per la diretta dei “Migliori Anni”. Dopo la polemica su un eventuale ritocchino, questa volta la cantante incanta il pubblico con un vestito da capogiro.

C_sEfZpXsAAoZbI

L’abito nero, con un incrocio sulla parte davanti, lascia scoperto il ventre e mette in risalto un décolleté da capogiro… Il seno esplosivo della compagna di Gigi D’Alessio è contenuto a malapena dal drappeggio del vestito, per la gioia dei fan…
L’outfit insomma non lascia nulla all’immaginazione e il décolleté hot catalizza l’attenzione dei telespettatori che si scatenano su twitter.

Jennifer, Bella, Alice: pelle fetish? No, trendy

Un vestito di pelle nera monospalla di Brandon Maxwell, aderente e avvolgente sulle forme, è l’outfit scelto da Jennifer Aniston per accompagnare il marito Justin Theroux alla premiere per The Leftlovers. Una mise particolare, se. xy e rock allo stesso tempo, che ha catturato flash e attenzioni. Una scelta inusuale per la ragazza della porta accanto. Ma Jennifer Aniston è solo l’ultima delle “avvistate”: pare ci sia una vera e propria corsa al vestito di pelle!

C_2_box_28899_upiFoto1F

Sono passati i tempi in cui la pelle nera era sinonimo di erotismo estremo: adesso le star si sentono se. xy ma non esagerate, sicure e seduttive, forti e trendy. La prova? Anche top brand come Armani, Chanel e Louis Vuitton hanno tra i loro capi il classico “vestito di pelle nera“.
I modelli in circolazione sono piuttosto vari. La scelta degli accessori è fondamentale quando si sceglie un abito del genere, per non scadere nella volgarità. Ma non crediate che siano vestiti da indossare solo di sera!
Il make up di Alice Dellal rende l’insieme punk, mentre Barbara Bush sceglie le linee morbide di un vestito dall’ampia gonna, evidenziate da capelli sciolti e sandali minimal. I volant rendono bon-ton l’abito di Miriam Leone, Lindsey Vonn sceglie invece la semplicità di un tubino sotto al ginocchio. Nel caso di Michelle Williams, a colpire è il contrasto con la pelle e i capelli chiarissimi. Monospalla e pelliccia per Nicole Scherzinger, atmosfere cupe per Eleonora Carisi, ma la più fetish è sicuramente Bella Hadid che esagera con fibbie, calze a rete e guanti lunghi.

Francesca Cipriani e Biagio D’Anelli, nuova coppia del mondo dello spettacolo

Una coppia che non ti aspetti si è formata nel mondo dello spettacolo.Si tratta della joint venture professionale tra due ex gieffini, la maggiorata (ed ex “Pupa e il Secchione”) Francesca Cipriani e Biagio D’Anelli. I due starebbero allentando le notti in discoteca: “È nata una nuova coppia professionale – fa sapere Ivan Rota per “Novella2000” – composta dalla maggiorata Francesca Cipriani e dal dj ed ex Grande Fratello, Biagio D’Anelli: lui mette i dischi mentre lei performa in discoteca.

image_galleryuuid4e79fa0a-3e60-4beb-93c9-367d8a5bd794groupId10139t1416826622079

A proposito, pochi sanno che la showgirl ha origini nobili, il suo secondo cognome è d’Altorio, mentre Biagio è anche opinionista da Barbara d’Urso, collabora con un programma dove si fanno scherzi ai vip e ha avuto una amicizia (per alcuni fin troppo ravvicinata) con Cristel Carrisi, sua compagna di set. L’ultima serata del duo in una discoteca spagnola è stata un successo, anche grazie a un piccolo incidente al vestito della Cipriani: le si è rotta una spallina dell’abito, per la felicità del pubblico”.