Weinstein, modella italiana: “Mi pagò per stare zitta, ma ora mi pento”

Ambra Battilana Gutierrez è nata a Torino da padre italiano e madre filippina, ha 25 anni, fa la modella. Ha lavorato a Londra, a Parigi e poi a New York. Ma due anni fa dice di essere fuggita dalla Grande Mela a causa di Weinstein: aveva denunciato alla polizia le molestie. Lui le aveva offerto un milione di dollari per il silenzio. Dopo un primo momento di esitazione, lei ha accettato e ha deciso di andare via dagli Stati Uniti. Ora però la ragazza è pentita ed è pronta a denunciare nuovamente il produttore. “Spero si apra presto il processo, voglio che Weinstein finisca in tribunale”, ha detto la modella a La Stampa.

19623678_1691277494510799_7402356545310162944_n

E’ il 2015 quando l’allora 22enne Ambra viene notata dal produttore hollywoodiano a un party a New York. Lui chiede di incontrarla in privato. “Andai nel suo ufficio con il mio book sotto braccio”, ha raccontato la ragazza. In quel primo incontro Weinstein le avrebbe toccato il seno e avrebbe cercato di metterle la mano sotto la gonna. Lei però dice di essere fuggita e di essere andata subito dalla polizia. Le forze dell’ordine le avrebbero chiesto di tornare da lui con un microfono per raccogliere le prove, ma una volta in albergo lei non avrebbe avuto il coraggio di entrare nella sua stanza, era “terrorizzata”.
Ambra riesce ugualmente quel giorno a rubare a Weinstein una dichiarazione importante: “E’ normale, lo faccio sempre”, avrebbe detto lui dopo aver ammesso di averle messo le mani addosso. Ma per il procuratore non era sufficiente per procedere con un’incriminazione.
La modella racconta che, dopo la denuncia, i giornali hanno cominciato a descriverla come una “prostituta” e “una professionista del ricatto”. “Ho raccontato la verità… ma la mia immagine ne è uscita distrutta”. E’ lo stesso avvocato di Ambra a consigliarle di firmare l’accordo di riservatezza da un milione di dollari con il produttore hollywoodiano. “All’inizio rifiutai, erano soldi sporchi. Ma ero sola. Ho avuto paura. E ho firmato”, ha ammesso la modella. In cambio del milione Ambra ha dovuto consegnare smartphone e le password di tutti i suoi account. Weinstein voleva avere la certezza che non ci fosse più traccia di quell’audio.
Dopo aver firmato l’accordo, Ambra decide di lasciare New York. “Nessuno mi chiamava più per lavorare. Ero depressa. Mio fratello mi portò nelle Filippine, dove sono rimasta un anno e mezzo”. La ragazza però col tempo è riuscita a guarire “grazie all’amore di amici e familiari”. Adesso Ambra si dice pronta a denunciare di nuovo il produttore. E nonostante le difficoltà degli ultimi anni, lei è pentita soltanto di non essere andata fino in fondo nel 2015 perché “situazioni del genere capitano a tutte le donne. Le denunce sono riuscite a far aprire gli occhi alle persone. Credo che sostenendo le vittime e rimanendo uniti la situazione cambierà”.
Weinstein, modella italiana: “Mi pagò per stare zitta, ma ora mi pento”

Belen: “Non sono una tr**a”. Incontra hater ma il finale è inaspettato

Tutti i vip, o quasi, sono vittime di haters. Si tratta di utenti, ben nascosti dietro smartphone e pc, che non perdono occasione per aggredire verbalmente, commentare in modo pungente e, a volte cattivo, quanto viene postato sui social dai personaggi famosi ( e non). Belen Rodriguez, personaggio del momento, non è da meno e Le Iene hanno deciso di organizzare un incontro tra la showgirl e una sua accanita hater.

18486400_1263996267055943_5933996201764655145_n

Mary Sarnataro ha seguito il caso e alla fine ha organizzato l’incontro tra le due, anche se la hater non sapeva che si sarebbe trovata di fronte Belen. «Mi devi rimproverare?», ha subito chiesto la ragazza dopo un saluto. «Devo dirti un paio di cosine, ti devo chiedere per quale motivo mi scrivi ‘Schifosa’, ‘L’ha data a cani e porci’, ‘Rubauomini’, ‘facili costumi’…», così è iniziato il loro lungo scambio di battute a cui la ragazza ha subito risposto di non essere la sola ad avere un atteggiamento simile e a scriverle certi commenti. «Ma ti sembra una giustificazione? Ma una cosa è la critica e una cosa sono quelle parole come ‘Tr… a pagamento’, cose che potrebbe legge anche mio figlio», ha replicato Belen. Lo scambio di battute si è concluso, però, nel migliore dei modi, con un abbraccio, le scuse e persino una promessa da parte della hater: «Io, Mary, prometto davanti a Belen Rodriguez che non la insulterò più, non insulterò più nessuno. E soprattutto lei, perché ci ho dato giù pesante».

Picchiata e denudata in strada, la vendetta choc della moglie sull’amante del marito

Aggredita in strada, gettata in terra e spogliata di fronte a tutti, mentre l’amica riprendeva tutto con uno smartphone per mettere quanto accaduto in rete e rendere l’umiliazione pubblica. Questo è quanto ha fatto una moglie tradita all’amante di suo marito.

1857852_donna_spogliata

Il video arriva dalla Cina e mostra una giovane donna aggredita in strada e denudata dei suoi vestiti. Non è però la prima volta che accade una cosa simile e proprio in Cina, dove le donne sembrano prendere molto seriamente l’infedeltà e la vendetta verso l’amante che vuole portare via loro il marito. Nel video in questione la donna prova difendersi, cercando di coprire il volto e di opporsi, ma per lei non c’è scampo e, accerchiata, viene umiliata dalle altre donne.

Rita Ora si mette il gelato sul seno

Continua splendidamente il lavoro di Rita Ora come testimonial Tezenis. La cantante che ha sempre amato spogliarsi, ora è pure pagata per farlo. Meglio di così! Recentemente sul set a Milano, la popstar ha postato sui suoi social video e scatti in anteprima di una nuova campagna, probabilmente quella beachwear per l’estate in arrivo.

Rita-Ora-reggiseno-Tezenis-4
Dopo Milano è la volta di volare a Los Angeles e le immagini con cui Rita Ora intrattiene i followers dalla California sono molto più hot. Inquadrature dal basso, seno in primo piano, sguardi maliziosi e un reggiseno volutamente infantile che accende gli animi.
Il modello a triangolo in tulle ha dei patch a forma di gelato sui capezzoli. Un piacere godurioso per Rita Ora e per tutti i fan incollati agli smartphone.

Fotografa le parti intime di un suo paziente, infermiera finisce nei guai: ecco come si giustifica…

Uno strano vizietto è costato caro a un’infermiera americana di 27 anni. Kristen Johnson è stata arrestata per aver fotografato i genitali di un suo paziente mentre era incosciente. La donna che lavora in un ospedale di New York avrebbe immortalato con il suo smartphone le parti intime dell’uomo.

378785-995x663

Kristen ha ammesso di aver fatto le foto, come riporta il Daily News, e ha poi aggiunto che non ci sarebbe stato un motivo preciso per tale gesto. L’infermiera avrebbe fatto girare tra i suoi contatti la foto, motivo per cui è stata sorpresa. Kristen è stata sospesa dalla professione ed è stata messa in libertà vigilata per i prossimi 3 anni.

Guarda un film pirata in aereo sullo smartphone. Non immagina chi è seduta accanto a lui

La prossima volta che si decide di guardare un film pirata in pubblico sarà bene guardarsi attorno per evitare incontri imbarazzanti.

34535292

Se lo ricorderà di certo il passeggero di un volo che stava guardando un film ancora in sala sul suo smartphone, ignaro che nel posto accanto al suo fosse seduta proprio la protagonista di Dilwale, una produzione di Bollywood. L’attrice Kriti Sanon non ha gradito e ha pubblicato su twitter due foto dell’uomo con il commento: “Qualcuno sta guardando una versione pirata di Dilwale sul telefonino proprio accanto a me. Arrabbiata” #noallapirateria. I suoi tweet sono stati condivisi più di 5.000 volte dai suoi followers, tutti d’accordo con la star.

Katie Price hot: vestitino da sexy studentessa per presentare la sua app

Per pubblicizzare la sua app Katie Price ha sicuramente scelto un abbigliamento che non la fa passare inosservata.

20151202_112330_99-749170-000005La modella cantante ha prodotto con la sua società un applicazione per smartphone che permetterà a tutti i suoi fan di seguirla in tutte le sue attività in tempo reale e naturalmente commentare e condividere il materiale da lei pubblicato.

20151202_112330_99-749170-000027

Per l’occasione Katie ha deciso di indossare un sexy completino da studentessa che faticava a contenere la sue voluminose (grazie al bisturi del chirurgo) forme.