“Terremoto, karma per l’amatriciana”, l’ex gieffina Daniela Martani querela chi la insulta sul web

L’ex concorrente del Grande Fratello, ex hostess e ‘pasionaria’ di Alitalia, Daniela Martani, ha annunciato di aver querelato 21 persone che, dopo il 24 agosto scorso, l’avevano insultata pesantemente su Facebook dopo un suo commento piuttosto discutibile sul terremoto che quella notte aveva distrutto Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto.

2507976_1655_18882259_10207638445993979_866949030597718877_n_1_

La Martani, che è vegana, aveva chiesto a commento di un post, «Ma è stata inventata ad Amatrice la famosa amatriciana?» e davanti alla risposta affermativa aveva replicato «E vabbè, ma allora è karma». Una dichiarazione che ha scatenato decine di commenti con insulti. Martani aveva poi spiegato che qualcuno aveva utilizzato a sua insaputa il profilo Facebook.
«Avvedutasi dell’accaduto denunciava alle autorità competenti l’utilizzo illecito del proprio account» scrive il tribunale di Roma che ha citato in giudizio per diffamazione nei confronti dell’ex concorrente del Grande Fratello le 21 persone che dovranno comparire in aula il prossimo 16 novembre.
Per il legale di Daniela Martani, l’avvocato Carlo Prisco, «l’assistita ha patito un danno patrimoniale derivato dall’impossibilità di lavorare come in effetti faceva, ciò senza tacere gli incarichi televisivi non venuti a maturazione per il semplice crollo della sua popolarità». L’ex concorrente del Grande Fratello ha chiesto un risarcimento di 28mila euro a testa per ogni persona che l’ha insultata in rete. Citati utenti di Brescia, Roma, Verona, Foggia, Foligno, Viareggio, Bari, Rieti, Imola e Vigevano.

Andrea Roncato e il passato in tv: “Sesso e cocaina. Senza limiti, navigavo a vista”

“Ho iniziato nel periodo della televisione, in quegli ambienti era normale, non potevi tirarti indietro”. Andrea Roncato, da anni sugli schermi di cinema e televisione, parla del suo difficile passato con la cocaina: “O meglio: non ero in grado di estraniarmi, dovevo sentirmi alla pari – ha fatto sapere in un’intervista a “Il Fatto Quotidiano” – Con l’effetto di un fasullo senso di onnipotenza, poi magari mi trovavo a letto con due o più donne e non ero in grado di farci nulla.

Andrea-Roncato

Ha presente Lapo e la vicenda di Torino? Io lo capisco. Tutti stupiti per la bruttezza della trans, tutti a dire “almeno poteva scegliersela figa”. E no! In quel caso la libidine è provare a se stesso la capacità di poter andare con una persona non proprio graziosa. È la vera sfida. Si ribaltano i piani”.
I tempi erano particolarmente movimentati: “Avevo la Mercedes e la Porsche ma solo per rimorchiare: sono tutte forme di paura, di mancanza di credere in te stesso. Ero un po’ così. Sono stato uno dei primi con il telefono in macchina, comprato subito. Non avevo limiti, alcuna concezione pratica, navigavo a vista, soddisfavo solo la mia pancia, non guardavo neanche il cartellino con il prezzo. Ma erano anni bestiali, ci siamo mangiati tutto, molte regole neanche esistevano, e penso alla televisione: bastava citare un prodotto o un marchio e immediatamente arrivavano i milioni in contanti dal marchio nominato”.
Un accenno anche alla famosa coppia con Gigi: “Ci siamo sciolti perché era finito un percorso, ripetevamo all’ infinito noi stessi, cambiava solo il contesto: Gigi e Andrea al mare, in montagna, in spiaggia. Di nuovo in spiaggia. Non ne potevamo più. Anche il pubblico si stava rompendo le palle”.

Arisa barcolla e si butta tra le braccia di Manuel Agnelli

I tacchi altissimi e forse qualche bicchiere di troppo. Così Arisa barcolla per le vie del centro di Milano. Il settimanale “Novella2000” ha pizzicato la cantante in due momenti di una serata allegra: all’uscita di una famosa discoteca con due amici che la sorreggono e la portano fino all’auto.

C_2_articolo_3033690_upiImagepp

E tra le braccia di Manuel Agenelli. Una notte davvero brava…
La cantante ha infatti passato una serata di festa con Alvaro Soler, Fedez, e Manuel. Poi tutti sono stati invitati dal rapper nel suo nuovo super attico. E anche lì Arisa deve aver esagerato tanto che nella notte, sotto casa di Fedez, viene aiutata da Agnelli. In questi giorni la cantante in tv non ha fatto mistero di essere tornata single, con battute e ammiccamenti scherzosi anche nei confronti dei concorrenti. E si è già “buttata” tra le braccia di Manuel…

Kazakistan, modella si uccide dandosi fuoco: si credeva troppo vecchia per trovare lavoro

Bellissima, famosa, piena di talento. E talmente depressa da non riuscire più a vedere un orizzonte davanti a sé. Da qualche mese il lavoro andava male, i soldi scarseggiavano e la sua età le appariva come un macigno: a soli 31 anni, all’improvviso, si è sentita troppo vecchia come modella per poter trovare ancora un lavoro.

033937_649479_model_bunuh_diri

Entrata con i suoi sogni infranti nel pessimismo cosmico, ha deciso di farla finita, lasciandosi alle spalle i trionfi del passato, la notorietà acquisita e le luci dei riflettori, ed è entrata in un tunnel buio per non uscirne mai più. Fino a quando ha detto addio a tutto questo e si è data alle fiamme. Irina Livshun è stata trovata carbonizzata nella sua casa di Almaty, nel Kazakistan meridionale, tutta sola con accanto una bomboletta di gas.Irina, nata a Jhezkagan si era trasferita ad Almaty quando era ancora un’adolescente piena di sogni. Come raccontano gli amici, era riuscita ad avere successo e a ottenere lavori redditizi da diverse aziende di moda che le avevano assicurato una certa notorietà nel mondo delle sfilate. A novembre scorso, però, la ruota ha cominciato a girare dall’altra parte: molti contratti non le sono stati rinnovati, lei è rimasta senza lavoro per diverso tempo e si è ritrovata in ristrettezze economiche. Una situazione che l’ha portata a isolarsi e a non incontrare più i suoi amici. Secondo quanto hanno detto i parenti alla polizia, in varie occasioni Irina aveva minacciato di uccidersi: nessuno, probabilmente, l’aveva presa troppo sul serio. Ora il profilo di Irina su VKontakt (l’equivalente russo di Facebook) è stato inondato dai tardivi da messaggi di solidarietà di amici e fan. «È un vero peccato, una ragazza così giovane. Rip» ha postato un certo Artur Arturov. E un altro, Adil Amenkenov, ha scritto: «Riposa in pace! Io non ti conoscevo, ma mi dispiace». Aynura Iskakova, invece, le ha chiesto perdono: «Sarai ricordato come una ragazza allegra, gentile, coraggiosa… Perdonaci… C’erano tante persone che ti amavano… ma nessuna ti ha tirato fuori da quell’abisso».

Sarah Jessica Parker, i primi 50 anni della star più sexy di New York

In “Sex and the city” era la giovane e bella single Carrie Bradshaw sempre in cerca dell’amore, nella vita però Sarah Jessica Parker è una mamma realizzata e felice, che non ama lo shopping e l’alcol.

C_4_foto_1159947_image

L’attrice, che deve il successo al ruolo che ha ricoperto dal 1998 al 2004 nella famosa sexy serie ambientata a New York, compie oggi 50 anni.Originaria dell’Ohio, la Parker ha mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo debuttando a Broadway a soli 11 anni nel 1976 con il revival di “The Innocents”. Il primo ruolo da protagonista è arrivato tre anni dopo con il musical “Annie”. Negli anni successivi ha fatto apparizioni in diversi film tra cui “Footloose”, ma il successo è arrivato solo con l’interpretazione di Carrie Bradshaw, firma di punta del giornale fittizio New York Star, nella serie ambientata a New York che racconta di quattro inseparabili amiche. Il personaggio di Carrie è diventato, nell’immaginario collettivo, rappresentativo della New York ‘glamour’ fatta di ristoranti, club alla moda e shopping.
Dalla serie sono stati tratti anche due film, “Sex and the City” (2008) e “Sex and the City 2” (2010) e spesso da allora il personaggio si è confuso con l’interprete. Circa la moda, di cui Carrie è grande estimatrice, Sarah Jessica Parker però dice: “Sono un’attrice ma anche una moglie ed una madre ed è un miracolo che riesca ad andare dal parrucchiere. Non amo lo shopping e non ho centinaia di scarpe. Davvero: sono Sarah Jessica Parker, non Carrie”. A confermare che l’attrice è diversa dal personaggio che l’ha resa famosa c’è un altro particolare. Carrie in Sex and the City è spesso ripresa con un cocktail in mano, Sarah Jessica Parker è invece completamente astemia: “Non bevo affatto. Non bevo perché non mi piace il gusto, anche se ogni tanto mi concedo un goccino di vino rosso nelle occasioni importanti o in qualche cena particolare”.
Sposata da 18 anni con l’attore Matthew Broderick (prima di lui aveva avuto relazioni sentimentali con Robert Downey Jr e John John Kennedy) la Parker ha tre figli: James Wilkie, avuto 13 anni fa, e le gemelline Thabita e Loretta, nate nel 2009 grazie a una madre surrogata. “Matthew ed io volevamo altri figli. Io vengo da una famiglia di otto, tra fratelli e sorelle. Matthew da una di tre. Non volevamo che James fosse figlio unico. Ma io non riuscivo a rimanere incinta. Le abbiamo provate tutte, ma proprio tutte. Una frustrazione tremenda. A un certo punto, qualcuno ci ha consigliato di fare così, ci siamo informati e adesso eccoci qua”. Dal punto di vista professionale l’attrice ha appena finito di girare a Roma “All roads lead to Rome”, commedia diretta da Ella Lemhagen in cui ha recitato accanto a Pax Vega, Claudia Cardiale e Raoul Bova.